Ma… è un film?

Questa era la prima notizia Ansa, risalente all’ 8 agosto scorso, riguardante la guerra in Georgia. Da notare come in pochi giorni la cosiddetta informazione sia riuscita a rivoltare le carte, parlando di aggressione russa alla Georgia.

(ANSA) – MOSCA, 8 AGO -Almeno 15 persone sono morte per un bombardamento da parte della Georgia con artiglieria pesante di Tskhinvali,capitale dell’Ossezia del Sud.Si tratta della provincia separatista filo-russa, assediata dalla truppe della Georgia. Lo riferisce la tv russa. E’ stato anche lanciato un attacco con carri armati alla periferia sud della capitale ed e’ stato bombardato il quartiere generale delle forze di pace della Csi. Secondo la Interfax, aerei militari georgiani hanno attaccato basi di separatisti.

MEGVREKISI 8 AGO, Georgia (Reuters) – L’aviazione georgiana ha bombardato stanotte le forze ribelli dell’Ossezia del Sud nella zona della capitale per riprendere il controllo della regione indipendentista, scatenando la reazione della Russia che ha minacciato ritorsioni e — accusa Tbilisi — ha risposto con un raid su due cittadine georgiane. Interrompendo la tregua sancita ieri sera con i separatisti sud-osseti, stanotte i cannoni georgiani hanno attaccato Tskhinvali, la capitale della regione dove oggi gli inviati delle due parti avrebbero dovuto incontrarsi per i negoziati di pace mediati dalla Russia. Un corrispondente Reuters ha raccontato che il rombo degli aerei e il fragore delle esplosioni erano assordanti anche a più di tre km dalla città. Molte case hanno preso fuoco. Mikheil Saakashvili, il presidente georgiano filo-occidentale, ha detto che le sue forze hanno “liberato” la maggior parte del territorio della capitale e ha ordinato una mobilitazione su larga scala dei riservisti militari. La Russia ha confermato le circostanze.

(TGCOM) 8 AGO, Georgia – Bombardamenti, guerriglia urbana, case e ospedali distrutti, civili in fuga e decine di morti, se non centinaia. Sale in Ossezia la tensione dopo il bombardamento delle forze aeree georgiane nella zona meridionale della regione filo russa. Immediata la reazione di Mosca, che ha inviato i suoi carri armati a proteggere gli osseziani e ha attaccato dal cielo le postazioni georgiane attorno a Tskhinvali.

Le Guerre Mondiali iniziano d’estate. La Grande Guerra scoppiò il 3 agosto, il Secondo Conflitto Mondiale fu dichiarato da Francia e Inghilterra alla Germania il 3 settembre…. che bello!

Comunque ormai tutti attribuiscono la responsabilità dell’ accaduto alla Russia e tacciono quanto è avvenuto in queste settimane: attacchi alla Russia dalla Georgia con droni israeliani, bombardamenti dell’Ossezia del sud. L’8 agosto, mentre il mondo celebrava le Olimpiadi, i Georgiani macellavano con l’artiglieria un ospedale della capitale sud/osseta facendo numerose vittime tra malati e civili. Era il momento culminante di un’operazione aggressiva compiuta da Tbilisi con il sostegno e il suggerimento dei suoi alleati. Qui non si tratta di tifare né d’ identificarsi, come dice bene Adinolfi. Non è questo che conta. Neppur si può parlare di giustizia perché, come ben noto, quando la situazione prende fuoco, raramente è da una parte sola. Si deve allora ragionare in termine di interessi nazionali ed europei. Questi sono evidenti: se proprio la guerra dovesse infuriare bisogna augurarsi che la vincano i Russi… meglio c’è da augurarsi che si riesca ad imporre la pace; una pace che permetta a Mosca di garantire lo spazio vitale e l’incolumità agli osseti, da troppo tempo carne di macello. Anche se i noti guerrafondai puntualmente si scandalizzano e fanno la morale a buon mercato facendo passare per brutale e malvagio chiunque ne ostacoli i piani di democraticissimo saccheggio.

4 Risposte to “Ma… è un film?”

  1. Il Potere, questo sconosciuto! Il potere della carta stampata, dei mass media che ti fanno credere ciò che vogliono, come vogliono, offendendo l’intelligenza di chi legge o guarda. Il dramma è ancora più acuto da quando manca l’alternativa. La caduta degli ideali comunisti, la sconfitta della sinistra ha portato all’informazione unica. E la gente è contenta…. Ciao, grazie delle tue visite. Mi fa piacere scambiare opinioni con te. Comunque non mi sento uno sconfitto, non ti preoccupare.

  2. se proprio la guerra dovesse infuriare bisogna augurarsi che la vincano i Russi…..Perchè? Qual’è il tuo ragionamento? Hai letto di Gioacchino da Fiore? Un conflitto è sempre frutto di rivalità che è generata dal desiderio mimetico. Tale circostanza è estranea all’amore e quindi estranea a Gesù. Questa in sintesi la situazione, quindi perchè dovrebbe vincere la Russia? Francamente non capisco….

  3. No, non ho letto Gioacchino da Fiore. Quello lasciamolo leggere e citare da Obama. Intanto ci auguriamo sempre la pace al sopra di tutto. Questo è chiaro. Ma perchè bisogna augurarsi che vinca la Russia nell’ ipotesi che non si raggiunga la pace effettiva? Non certo per motivi ideologici ma per le conseguenze che ne verrebbero di riflesso al nostro Paese e all’Europa. Mi sono rifatta alla bellissima analisi di Adinolfi, quindi ti dico che intanto gli accordi energetici ad ovest sono sempre più stretti. Persino l’Italia parla oggi ufficialmente di una partenrship stretta con la Russia. L’ accordo promosso da Berlusconi con Putin verte sulla costruzione del gasdotto South Stream che rende l’Europa indipendente dal monopolio atlantista. Tale gasdotto è in progetto e sembra aver vinto la concorrenza di quello di nome Nabucco, ideato da Israeliani e Americani che punta, al contrario, a staccare l’Europa dalla Russia e a mantenerla sottomessa. Ovviamente la propaganda che ci viene proposta afferma il contrario, e cioè che se quest’ultimo venisse edificato noi saremmo più indipendenti. Il Nabucco in ogni caso passerebbe per la Georgia.
    Spero di essere stata esaustiva. Ciao.

    M.

  4. non ci ho capito nulla ma credo che redistribuissimo le risrse tutto questo conflitto se ne andrebbe a farsi benedire e la pace e prosperità regnerebbe nel mondo come appunti dice gesù che poi lo fa dire a gioacchino da fiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: