Consigli spassionati

Vi propongo un video che tempo fa ho trovato per caso su YouTube e che mi ha fatto molto sorridere. Oggi continua a farmi sorridere ma nello stesso tempo un po’ mi inquieta, vista la brutta aria che tira. Mi riferisco non solo alle accuse di questi giorni, ma al fatto del ragazzo di Catania iscritto a Rifondazione che è stato tolto all’affidamento della madre anch’ essa iscritta. I servizi sociali hanno presentato la tessera fotocopiata di Rifondazione in allegato all’ordinanza del Tribunale di Catania, per dimostrare nella causa di affido che la madre non sa badare all’educazione del ragazzo, il quale ha (testuali parole) “la tessera d’iscrizione a un gruppo di estremisti”.

Ora, capite che si possono avere figli che aspirano a fare i tronisti e le veline, che vanno con gli Ultrà, che vanno in discoteca a sballarsi, ma non si possono più avere figli comunisti perchè rappresentano un pericolo sociale. Quella che una volta veniva chiamata militanza oggi si chiama, sempre a detta dei servizi sociali di Catania, addescamento.

In questi mesi abbiamo assistito alla messa al bando di zingari, stranieri, e ora anche i comunisti incapaci di allevare figli. “Me lo ha fatto diventare comunista” ha dichiarato il padre del ragazzo accusando la madre.

Cercate di adeguarvi che in attesa che il

25 Aprile Liberazione dai Fascisti

venga prontamente sostituito con il

14 Aprile Liberazione dai Comunisti

dovete rettificare l’educazione ai vostri figli. Attenzione, se è influenzata dai vostri ideali comunisti sarete causa della crescita di un piccolo potenziale pericoloso estremista.

Ecco dunque il mio consiglio spassionato: evitate di mandare in rete filmati come questi .

8 Risposte to “Consigli spassionati”

  1. non riesco at trovare il link del video….

  2. Non capisco qual’è il problema che riscontri perchè dal post io mi collego. Comunque ti mando il link. Il video l’avevo messo nel post ma per questioni logistiche l’ho tolto. Ovviamente il tono di questo post voleva essere ironico e canzonatorio. Tutti noi abbiamo insegnato ai nostri figli le varie canzoncine. Le mie figlie spaziavano dal valzer del moscerino e dai 44 gatti a bella ciao e a bandiera rossa. Ma vista la brutta aria che tira, consigliavo di evitare certi “insegnamenti” 🙂
    comunque la piccina è meravigliosa!

    http://video.google.it/videosearch?rls=org.mozilla:en-US:official&channel=s&hl=it&q=martina+bandiera+rossa&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=lv#

  3. Ne avevo sentito parlare di questa notizia, ma sinceramente non ci avevo creduto. Pensavo che a tutto c’è un limite, ma non pensavo che menti eccelse potessero arrivare fino a qui.
    I miei figli sono comunisti e minorenni entrambi: che succederà, arriverà qualche idiota a togliermi o può essere causa di separazione da mia moglie?
    Visto l’andazzo, appena in età di tessera gliela farò subito.
    Un caro saluto
    Mauspezz

  4. La bambina è semplicemente meravigliosa. Ai miei figli non ho imposto niente, salvo che -come hai scritto tu in un commento – sono cresciuti in un ambiente con caratteristiche precise. La casa di una coppia di sinistra, con una libreria zeppa di “testi sacri”, i dischi di Claudio Lolli, gli amici comunisti e il televisore fisso sul raitre. Difficile diventare qualcosa di diverso quando da piccoli ci si diverte con le strisce di Staino o di Angese e si fanno grasse risate col Vernacoliere. Diventare Comunista è il minimo. La vicenda di Catania è un sintomo della drammatica trasformazione che ha subito questo Paese. Spero solo che un altro tribunale rimetta le cose a posto, altrimenti sono cazzi amari e non solo per la madre e la bambina catanese. Questo potrebbe diventare un pericoloso precedente, incostituzionale diciamo noi, ma sai cosa gli importa della Costituzione ai governanti. Non abbassare la guardia e denunciare, sempre. E’l’unica possibilità che abbiamo.

  5. questo il mio articolo lasciato sul blog di francesco in merito all’argomento:

    “ha preso tre debiti nelle materie più impegnative di un liceo classico (latino, greco e filosofia), suona il basso, è interessato alla politica e ama il teatro al punto di praticarlo. Dio mio, davvero un ragazzo borderline. Che torni subito a giocare alla playstation e a flirtare con le ragazzine della sua età.
    La tessera di Rifondazione, poi.
    Ma dove sono finiti i giusti ideali?
    Meno male che tra un po’ ricomincia il palinsesto autunnale in tv. Lì sì che c’insegnano la vita, tra nomination e pupe che faticano a riconoscere Garibaldi scambiandolo per Padre Pio. ”

    con questa notizia hanno fatto incazzare anche la bimba: hai visto come urla? e fa bene, fa. FA BENE! 😉

  6. …grandiosa la bimba 🙂

  7. E sì mauspezz, non c’è limite a nulla, ormai.
    Comunque, come dice bene zadig, noi trasmettiamo ai figli i nostri valori, i nostri ideali, quello in cui crediamo. Bisogna tenere ben alzate le antenne, perchè potrebbe sì diventare un precedente pericoloso.
    Il tuo commento annì l’avevo letto da francesco e mi era molto piaciuto… infatti ho preso spunto da te nel post, quando dicevo che oggi si possono avere figli che aspirano a fare i tronisti e le veline e non si possono più a vere figli comunisti.

    fa bene la bimba a urlare così annì, fa benissimo!

    😉

  8. faunosilvestre Says:

    Finalmente oltre ai tuoi commenti sul blog di francesco leggo anche il tuo spazio, complimenti: molto saggia, molto acuta, molto precisa.
    Certo, però, nulla in confronto alla verve di quella bambina!!
    Un saluto e “bandiera rossa, bandiera rossa, bandiera rossa, bandiera rossa..”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: