Capitalisti senza Capitale – Privatizzare gli utili e Statalizzare le perdite

http://tbn0.google.com/images?q=tbn:18nVMLrKw1V6ZM:http://www.wmnet.org.uk/resources/stern/stern/commonimages/moneycogs.jpg

Negli anni settanta si diceva “privatizzare gli utili, statalizzare le perdite”. Lo si diceva a proposito della Fiat che, quando va bene, appartiene a precise persone fisiche e quando va male è … un patrimonio di tutti gli italiani. Dopo quarant’anni la musica pare esser sempre la stessa.

La crisi finanziaria non accenna a calmarsi e presto vedremo anche in Italia le prime ripercussioni sull’economia reale. Il provvedimento del Ministro Tremonti prevede la nascita di un fondo da 20 miliardi di euro per interventi in istituti di credito qualora dovessero entrare in difficoltà. “Eventuali interventi di ricapitalizzazione delle banche che non troveranno investitori sul mercato verranno prodotte dal Tesoro attraverso la sottoscrizione di azioni privilegiate senza diritto di voto”. Qualche settimana fa lo stesso Tremonti ha criticato il documento emesso dal Financial Stability Forum perché programmava solo “aspirine” e non anche “nazionalizzazioni”. Oggi invece dice che l’eventuale ingresso dello stato nel capitale delle banche in difficoltà non avverrà in una logica di nazionalizzazione. La gestione della banca resta privata anzi, ha anche detto che il governo non ha interesse ad entrare in una banca, e lo farà solo se necessario e lo farà temporaneamente e “neutralmente”.

Ora, mi chiedo, se ci sono delle banche da salvare con i soldi pubblici, perchè quelle banche non devono essere nazionalizzate? Perchè si devono usare i soldi del contribuente per salvare le banche e poi lasciarle nelle mani dei privati che si terranno i profitti? Credo che questa sia una proposta inaccettabile sul piano della giustizia sociale, oltre che inefficace sul piano dell’economia.  L’intervento pubblico in economia dovrebbe essere fatto al fine di ridisegnare il sistema e non a sostenere i finanzieri e gli speculatori. Ma pare che sia chieder troppo, infatti Paolo Ferrero che in un confronto televisivo con Gasparri su “Primo Piano” del tg2 ha chiesto questo, è stato subito attaccato. Riporto il comunicato di Ferrero in risposta a Capezzone.

Il portavoce di Forza Italia Daniele Capezzone ha detto che “Ferrero punta a obiettivi considerati lunari in tutto l’Occidente avanzato”. Al di là delle stupide offese, il tentativo del governo a cui da voce Capezzone è quello di coinvolgere il Pd in una nuova unità nazionale a difesa delle banche e del liberismo. Veltroni pare condividere l’obiettivo e questo è gravissimo, perchè la banche e le politiche liberiste sono all’origine della crisi. Sono il problema e non la soluzione. Il rischio è che, dopo anni di politiche di bassi salari e di finanziarizzazione dell’economia, oggi la crisi venga di nuovo fatta pagare al popolo. Insomma, oltre al danno la beffa. Per questo Rifondazione Comunista è totalmente contraria al provvedimento predisposto dal governo: perchè non fa nulla per salvaguardare il potere d’acquisto delle famiglie e quindi per rilanciare l’economia reale e stanzia un mucchio di quattrini (che verranno pagati dai contribuenti, cioè dai lavoratori e dai pensionati) per salvare le banche. E’ la solita politica di socializzazione delle perdite e di privatizazione dei profitti ed è una politica intollerabile.

La solita musica

privatizzare gli utili e statalizzare le perdite.

25 Risposte to “Capitalisti senza Capitale – Privatizzare gli utili e Statalizzare le perdite”

  1. Condivido tutto quello che hai scritto e persino la risposta di Ferrero a “Capoccione”. Devo preoccuparmi?
    un caro saluto

  2. Questo è il capitalismo, non può essere diversamente, per sopravvere ha bosogno dei suoi cicli, quelli degli utili vergognosi e delle crisi pagate dai popoli per ricominciare da capo.
    Sembrano cose talmenti evidenti ma visto che i cialtroni hanno pure i mezzi per controllare i cervelli, la storia si ripete all’infinito.

  3. E’ il risultato del nostro capitalismo straccione, che come iene si butta a capofitto sulle prede, per poi ricattare tutto e tutti con la minaccia di ritorsioni economiche.
    D’altronde il capo degli straccioni dirige la politica nazionale o mi sbaglio? Solo che siamo in una fase particolare e l’opinione pubblica appare addormentata e certe cose fa finta di non vederle, perchè corrotta nell’animo.
    L’importante è che noi non ci arrendiamo.
    mauspezz

  4. Maurì non hai capito niente, non dorme l’opinione pubblica. La colpa dell’ondata recessoria che toglierà pane da sotto i denti a molti è di quei negri e quei romeni (notare romeni non rumeni, ndr) che ci vengono a rubare il lavoro. Maledetti.
    La risposta per uscire dalla crisi c’è. E’ l’estrema destra!

  5. ma sai che c’è chi lo pensa veramente?

  6. Dirò di più:per ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti non ci sono soldi, anche se tutti, ma proprio tutti riconoscono che la situazione è insopportabile. Per le banche, poverine, subito un fondo di diverse centinaia di milioni di euro. Si sa le banche sono le banche, possiamo mai rovinare tanti risparmiatori che hanno investito? Ma forse in questo pensano a loro e ai loro amici speculatori….

  7. @mancio: se ti riferivi al mio commento, certo che lo so. Diciamo che ho riportato solo quello che sento dire in giro. Del resto è sempre nei periodi di crisi che emergono i fascismi.

    Tornando al tema del post. In questa fase di investimenti andati a perdere. In questa fase di collasso generale del sistema, qual è la via di uscita per governo e sindacati confederali? Rubare la liquidazione dei lavoratori pubblici con i Fondi Pensione.
    Non mi dilugno sul tema. Ho scritto un post sul mio blog e mi sembra sciocco fare un copia e incolla.
    Se a qualcuno interessa può passare.
    Andrea

  8. Interessantissima la chicca che mi hai regalato!

  9. ANCHE QUESTA E’ UN’IDENTITA’ VIRTUALE PER DISCUTERE DI POLITICA.
    RAPPRESENTA LA SINISTRA, NELLA SPECIE.

    SUPER POLL!

  10. bellissimo post,
    ho paura ,però, penso che la risposta delle masse popolari sarà più rivolta all’estrema destra perchè il “nemico” che gli viene proposto (l’extracomunitario) è più vicino e riconoscibile, e soprattutto più debole da colpire.

    noi facciamo il massimo ma la vedo dura….

  11. Ah ehm scusa, commento off-topic, ho letto ora i tuoi commenti sul mio blog… vedo che sei riuscita a ripristinarlo e a risolvere il problemi si direbbe 🙂 mi fa piacere
    Ciao!

  12. Eh sì, anch’io la vedo dura… ma come dice bene Laura, dobbiamo impergnarci per fare il massimo. In primis ridestare dal torpore la nostra coscienza che dorme.

    Intanto ricordo che oggi è in atto lo sciopero generale nazionale di 24 ore indetto da CUB, Cobas e SdL che riguarda tutte le categorie dei lavoratori pubblici e privati, e che purtroppo è stato poco pubblicizzato.
    Chi ha partecipato alla mobilitazione e alla manifestazione a Roma potrebbe riportarci qualche notizia.
    Un abbraccio a tutti

    PS
    Gab, mi fa piacere che ti sei accorto del mio problema dopo qualche giorno. Cioè mi fa piacere che almeno te ne sia accorto. Che dire, magari invece di cazzeggiare per i corridoi dell’ IBM a seguire gonne e minigonne (ricordo molto bene l’ambiente visto che mi ci stavo…) magari ogni tanto siediti davanti alla macchina. E magari lavora. Ogni tanto. 🙂
    … mi ha fatto piacere sapere che Gab sei tu…

  13. Piove, governo ladro e opposizione complice!
    Speriamo che la manifestazione sia andata bene.
    un saluto
    mauspezz

  14. La risposta precedente mi ha indotto ad un’altra amara riflessione che meriterebbe un post ad essa dedicato, visto che non ne ho il tempo la scrivo quì.
    Che pensare di una classe politica che ha fatto la sua fortuna dicendo che la presenza dello stato in economia era il cancro da eliminare ed ora che dopo le privatizzazioni selvagge si è davanti al totale fallimento si presentano con la loro faccia tosta a dire che l’intervento dello stato è quello che ci vuole per salvarci dal disastro? Per di più con l’assicurazione rivolta ai grandi capitalisti che una volta sanata la situazione tutto tornerà nelle loro mani!!!!! Lo stato, cioè noi, paga i loro debiti poi loro continueranno a goderne gli utili!
    Solamente un popolo totalmente rimbecillito può accettare tutto questo. Temo che l’intero occidente sia totalmente rimbecillito….

  15. Fermi tutti… chi lavorava in IBM?!! Mio padre ci stava… a quella di Santa Palomba…

    Comunque… Maurì lo sciopere è andato più che bene… ma l’avrai visto anche te. Finalmente si comincia a fare sul serio.

  16. Chi c’era mi ha detto che quella di Roma, alla quale purtroppo non ho potuto partecipare, è stata un bellissima manifestazione. Anche se sotto la pioggia. E’ già la seconda sotto l’acqua. Giuro che se il 25 ottobre c’è il sole mi inc…
    Ciao Maria, Elio ben trovato.

  17. baronebirra Says:

    Capezzone chi? Quello che criticava a spada tratta berlusconi, e ora è il suo leccaculo personale?

    N A Z I O N A L I Z Z A Z I O N E

    CHAVEZ INSEGNA

    ps: grazie per la notizia del Perù, l’avevo appena letta nel sito di carotenuto 😦

  18. Ancora a dare retta al Capezzone. Lasciatelo sbraitare, è un mediocre personaggio in cerca d’autore.
    Un abbraccio

  19. Però uno che non ha mai lavorato un giorno in vita sua e prende uno stipendio da nababbo e te lo trovi tutti i giorni in televiosione a dire che le pensioni rovinano l’Italia, io più che lasciarlo sbraitare lo appenderei come hanno fatto con il Duce….

  20. vedi.il tuo post è gustosamente bello
    perchè litigare sempre’ stef
    e non mi dire perchè il mio non lo è…stef

  21. Brecht sosteneva, a ragione dico io, che è più criminale fondare una banca piuttosto che rapinarla!
    Ma quando si comincerà a ragionare di come sono organizzate le banche, di quello che fanno e come gestiscono i soldi?
    Qui la sinistra è un pò carente di iniziativa.La gente comune (come il sottoscritto) pensa essere cosa ragionevole star lontano dalle banche, ma questo significa lasciar loro campo libero di far quello che vogliono. Del resto sono loro a gestire l’economia e a determinare costi e profitti della finanza mondiale. Perchè non parlare mai dei diritti di signoraggio? fino a poco tempo fa non sapevo di cosa si trattasse; ora ho scoperto di quale truffa siamo vittime giornalmente!

  22. Ma vi ho mai detto che quando vedo capezzone mi tocco?
    Il bello è che anche i bambini hanno imparato e fanno la stessa cosa.
    Poi dicono che non è vero che i figli seguono i padri!
    mauspezz

  23. condivido tutto cio’ che scrivi. sempre! scusa ma ho avuto un po’ da fare in questo periodo… tra un paio di settimane dovro’ dinuovo trovare un’altra sistemaZione alla mia vita…vabbè’ è molto lunga da spiegare.
    una buona domenica 😉

  24. Infatti Capezzone fa rima con molte cose… personaggio rivoltante…

  25. Ma, a parte gli scherzi, ancora qua a commentare Capezzolone stiamo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: