La questione morale

https://i1.wp.com/home.rifondazione.it/xisttest/images/081219questionemorale.jpg

Da ieri è affisso a Roma e nelle città capoluogo un manifesto del Prc sulla questione morale che ritrae in primo piano Enrico Berlinguer richiamando la celebre intervista a Eugenio Scalari del 1981, in cui l’allora segretario del Pci osservava che “la questione morale è il centro del problema italiano”. “Basta con il bipolarismo degli affari”, aggiunge il Prc con riferimento alla recenti inchieste.

Spiegando le ragioni per cui è stato realizzato il manifesto, il segretario nazionale del Prc, Paolo Ferrero, dichiara:

“Gli amministratori di Rifondazione comunista sono stati protagonisti delle denunce politiche e alla magistratura che hanno consentito di sollevare il coperchio sul malaffare. E’ stato così a Torino sulla questione dei rifiuti, a Pescara sulla sanità e l’acqua, a Napoli sulla Global service. Queste vicende chiedono una discontinuità netta. E per questo chiediamo con forza l’azzeramento della giunta comunale di Napoli.

Rifondazione comunista è coerente con la lezione di Berlinguer e su questo rimane assolutamente intransigente. Il fatto che le inchieste coinvolgano spesso le due forze politiche maggiori testimonia infatti un trasversalismo degli affari che scavalca spesso la distinzione tra maggioranza e opposizione, evidenziando come la questione morale che Berlinguer denunciava rispetto al pentapartito di allora oggi continui a pervadere e inquinare la politica, minacciando lo sviluppo delle forze democratiche”.

8 Risposte to “La questione morale”

  1. Bel manifesto;chissà che l’incapacità disastrosa di RC di usare i media e i linguaggi mediatici e della propaganda non si stia incrinando…magari.
    Io in blog ho tagliato più netto,ho fatto un post intitolato”Ormai solo una sinistra anticapitalista ci può salvare” di heideggeriana memoria…cià marì 😉

  2. Bello il manifesto, giusto il messaggio.
    Adesso comportamenti conseguenti…

  3. Compagni leggete queste righe:

    Caro segretario, ho visto il manifesto che avete affisso a Roma su Berlinguer che avete affisso a Roma. Mi è molto piaciuto. Mi spieghi però perché un partito che fa un manifesto cosi rimane in giunta a Napoli?

  4. Sal Fiore Says:

    Segnetto, avevo fatto notare il fattore comunicazione, che e’ cosi’ importante nei media, discutendomelo da solo sul blog di Ramon M, ma Maria si e’ lanciata contro. Spero che un giorno Maria se ne dimentichi e mi sorrida ancora. (non la conosco di persona ma la incontrerei se volesse a pendere un caffe’ e parlare).

    Questo manifesto per quanto bello vi possa apparire non mi comunica niente.

    Piccole domande riflessive:

    Chi si ricorda di Berlinguer?
    Chi si ricorda che Berlinguer aveva aperto la questione morale?
    Che e’ sta’ benedetta questione morale?
    Cosa centra il viso di Berlinguer con rifondazione?
    Non era morto il partito comunista?

    Insomma mi pare piu’ un manifesto di commemorazione tra chi sa’ le cose e chi condivide certi valori. Ma come facciamo a comunicare con chi non le sa?

    (Allora basta con questo prendersela e scagliarsi contro. E’ molto meglio discutere come persone mature, anche perche’ lo volete o no la societa’ e’ cambiata moltissimo)

    Sal.

    PS: non sono un’esperto della comunicazione, ma se vedessi quel manifesto per strada, in modo disinteressato io direi: “E va be’ la solita propaganda! Perche’ loro non mangiano?”

    I cittadini italiani pensano che tutti ma veramente tutti i politici di tutti colori sono corotti e corruttori.

  5. Sal Fiore Says:

    Sempre a proposito di comunicazione. Alemanno ha ingaggiato Maurizio Costanzo al Comune di Roma come esperto della comunicazione con i cittadini romani. (lui dice che lo fa aggratis…. con tutte le pocherie che Costanzo ha combinato nel passato …..)

    Sal.

  6. E pensare che i suoi eredi sono i primi mariuoli…
    E pensare che tante sedi del PD portano il nome di Berlinguer.
    Luttazzi direbbe “hanno la faccia come il culo”.
    Tanti auguri Maria.
    Andrea

  7. COMPAGNI LEGGETE QUESTA LETTERA:

    Ho tre figli e siamo disoccupati… chiamo l’agenzia delle entrate, dopo che la mia amica mi ha scaricato da internet il modulo per il bonus per le famiglie disagiate – oh, 600 euro non risolvono, ma magari una parte del debito di 800 euro che ho con quel sant’uomo del mio fornaio e una bolletta della luce sono una preoccupazione in meno – certo l’università di mio figlio, che tra l’altro studia con la stessa facilità con cui io mi sveglio la notte per il pensiero di come arrivare a fine settimana, le scarpe dell’altro, la mia vecchiaia, quella di mio marito, e se ci viene il raffreddore? A proposito, devo pagare anche la farmacia: l’ultima otite della piccola è costata tra tachipirina, sobrepin, otalgan, antibiotico, 30 euro. Comunque, ti dicevo dell’agenzia delle entrate, chiamo e chiedo: “scusi, a chi devo consegnare il modulo?”. La gentile signorina risponde: “al datore di lavoro”. “No, scusi – dico io – mi sono spiegata male, mio marito ha il cud 2008 come richiesto dai requisiti, ma non lavora”. “Mi dispiace signora – mi fa lei – ma il bonus per le famiglie disagiate spetta solo a chi il disagio ce l’ha lavorando” . “Mi scusi, è colpa mia – dico – non ho letto bene il modulo di richiesta, dice Bonus per le famiglie disagiate, ma la mia effettivamente è disperata, non è disagiat: scusi tanto e buona giornata…”
    Sono un tantino irritata, scusa, ma rispetto troppo l’essere umano, per esprimere davanti alla tua faccia, il mio vero stato d’animo…che ti assicuro è molto più che irritato.
    Allora, il bonus per i 3 figli a me non è toccato. Perchè? Perchè a dicembre 2005 nasce Viola e a settembre 2005 Andrea compie 18 anni. Siamo fuori dalle scadenze previste.

  8. ciao Maria! anch’io ho citato nel blog sia il poster di Berlinguer che il commento di Ferrero, e quanno ce vò, ce vò! 🙂
    in contrapposizione ai fatti del PD.
    Io mi auguro, ma sinceramente, che questo partito si riprenda, perché altrimenti saranno cavoli amari per tutti, al ritmo con cui il pazzo sta sfornando “proposte”.!…. ovviamente in attesa che a Sinistra ci si ricompatti in qualche modo e ci si irrobustisca..
    Un caro saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: