The War in Gaza

Cliccare sul Video

The War in Gaza

8 Risposte to “The War in Gaza”

  1. Terribile…

    Mondo svegliati e ferma Israele!

  2. Cosa bisogna ancora far vedere per provocare un moto di pietà alla stragrande maggioranza delle persone? Continuo a lottare, ma penso di essere finito in un incubo pazzesco dove tutti sono sordi e ciechi alle mie urla…

  3. Caro Russo, cosa bisogna fare? Bisogna mobilitarsi, olte a sit-in e manifestazioni bisogna diffondere il più possibile queste immagini, organizzare videoproiezioni in piazze, ovunque vi sia la possibilità di organizzarsi. Questo è l’unico modo per rompere il muro del silenzio e per squotere le coscienze. Perchè siamo tutti assuefatti dai media. Perchè il vero terrorista adesso non è nè Hamas nè Israele. E’ l’informazione. Stiamo tutti a discutere del sesso degli angeli e dei diavoli e nessuno canalizza la rabbia per fare l’unica cosa che ha un senso in questo momento: fermare Israele.
    Cerchiamo di organizzarci e diffondere questo video e simili nel miglior modo possibilie. Prepariamo l’opinione pubblica come meglio si può per la mobilitazione nazionale del 17.

  4. Ciao Maria,
    periodo tremendo.In blog abbiamo dedicato una fra le più belle canzoni italiane contro la guerra,ma non dobbiamo fermarci alle dediche.
    Io sono già andato a manifestazioni ma cerchiamo anche di fare altro.
    Ad esempio ,come avete detto ,far fare da cassa di risonanza ai nostri blog,perchè sono d’accordissimo con te che i terroristi sono i media che nascondono,ciao.

  5. Ah,dimenticavo 2 cose;
    1)Il filmato è troppo crudo;non si può pubblicizzare una cosa così presso le persone “normali”.Non è questione di “pugni nello stomaco” che sarebbero più efficaci,è che una cosa così pesante e pedo-necrofila rischia di allontanare le persone dalla causa.Bisogna trovare qualcos’altro di efficace ma digeribile(se c’è…).
    2)Al Russo;
    non scoraggiarti,a volte i risultati non vengono subito,sono le leggi della vita.La troppa frustrazione rischia di disarmarci,accettiamo anche le sconfitte o i risultati scarsi,se no ci passa la voglia di mobilitarci,che sarebbe la sconfitta più grande.
    Ciao

  6. Cara Maria,
    se potessi scrivere l’urlo di rabbia densa e profonda che vibra oltre la mia
    povera impotenza lo scriverei.Non so scriverla perchè scrivere non si può.
    Trovo persino stupido e presuntuoso scrivere qui ora.è difficile spiegare
    che gli altri siamo noi perchè troppi non sanno chi sono,forse neanche io.
    ora piango e dico solo ancora più forte,viva la vita!

  7. Spero che qualcuno che può intervenga per fermare questo orrore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: