Siamo immersi nel miasma ma meno male che Silvio c’è. Su con la vita!

“La crisi non è così drammatica come tutti vogliono pensare e il meno 2 per cento del Pil previsto significa che torneremo indietro di due anni e due anni fa non stavamo così male”. E ancora: “Bisogna avere paura di avere troppa paura. Tutti dobbiamo dare un contributo affinché la crisi non sia così drammatica”. Silvio Berusconi

Il premier continua a spargere ottimismo nonostate ci muoviamo nel miasma chàveziano. Ammettiamolo. Non è da tutti. Non tutti hanno capacità e soprattutto la faccia tosta di dare una pacca sulla spalla ad un moribondo. Il Premier come Jovanotti pensa positivo su tutto. Anche sulle pensioni. Io fossi in lui istituirei un movimento sulla decrescita felice. Hai visto mai? Quasi quasi apro un gruppo su facebook… 🙂

Silvio Berlusconi è un irresponsabile. Le sue dichiarazioni “ottimistiche” sull’andamento della crisi economica (”Il meno 2% del Pil non è un dramma”) sono gravi e del tutto fuori luogo. Berlusconi dovrebbe smetterla di stare in una campagna elettorale permanente e preoccuparsi, in qualità di presidente del consiglio del nostro Paese, di affrontare con serietà e mezzi appropriati una crisi gravissima. Il -2% del Pil e, oggi, la notizia della vendita della Fiat sono solo alcuni dei tanti e preoccupanti segnali di disfacimento del sistema-Paese. Servono, per uscire dalla crisi, al posto delle fanfaronate del premier, politiche volte a favorire un massicio intervento pubblico in economia e di forte redistribuzione del reddito.       Paolo Ferrero

14 Risposte to “Siamo immersi nel miasma ma meno male che Silvio c’è. Su con la vita!”

  1. salvatore Says:

    Non voglio fare lo sconto per le colpe di questo governo. Purtroppo anche gli “altri” più vicini a noi non sono esenti. Si sono ubriacati di liberismo – hanno predicato ai quattro venti che “la tecnologia si compera” hanno distrutto le capacità di fare di questo paese – Ma chiediamocelo perché!
    Hanno rincorso il miraggio della finanza che ocnsentiva lauti guadagni senza lavorare. In risultato? Oggi che ci accorgiamo che il valore delle cose si è ridotto a meno della metà, con una massa di debiti colossale – sui quali nessuno osa pensare anche solo per paura di scoprire la verità. Quale è il risultato? si continua a vendere i patrimoni di maggior valore: il saper fare.
    E chi ci rimette? I lavoratori – le classi subalterne – quelle che hanno prodotto le ricchezze che loro hanno sperperato. Le forze di sonistra non hanno ancora capito e continuano a non capire che è necessario un cambiamento radicale – non c’è da inventare nulla, basta non correre dietro alle sirene piccoloborghesi e proporre un modello di controllo pubblico severo e collettivo.

  2. C’era una volta un ometto piccolo, calvo e rugoso che fece inforcare occhiali verdi a tutta la popolazione, così che tutto ciò su cui posava lo sguardo appariva di colore verde…

  3. Oh che gioia, Gavino!!! hai visto che io ieri con la notizia di Chavèz e del suo miasma ho anticipato i tempi di Gennariello? tzzzzzzzzzzz 🙂

  4. Meno male che Silvio c’è. Sì, meno male per i suoi interessi.

  5. .. la conferma continua, inesorabile, che siamo nelle mani di un megalomane ma soprattutto irresponsabile!!..
    ciao

  6. Mi piacerebbe vedere questo “signore” andare in una fabbrica in cassa integrazione a dire queste cose.
    Troppo facile davanti alle telecamere.
    E dall’altra parte, Veltroni che pensa di essere Kennedy, ma che non ci piglia…
    Siamo tra il burrone ed il precipizio.

  7. Sempre più convinto che Ferrero è e sarà un grande segretario…..

  8. Dare dell’irresponsabile a Silvio è come fargli un complimento…
    Con tutto il repertorio che la lingua italiana ci mette a disposizione,qualcosa di più appropriato non c’era?

    Un caro saluto.

    Marcello De Giorgio.

  9. è chiaro che berlusconi è ottimista, a lui la crisi non lo tocca per niente, anzi con la scusa della recessione per fare un esempio banale aumenta l’iva su sky per diffondere meglio la piattaforma mediaset premium (o mediaset premier)…e la spaccia pure per una buona iniziativa.
    i soldi lui ce li ha e se nn ne avesse…. sa da dove e da chi(tutti noi) attingere

  10. Ormai anche solo nominarlo il berlusca mi fa venire il voltastomaco……..Viva l’Italia!

  11. Un decrescita felice? E perchè no?

  12. Quello è tutto scemo!

  13. Se i suoi soldi li avessimo anche noi forse non ci troveremmo qua a preoccuparci … peccato che lui non abbia i nostri … così poi magari comincia a pensare meno positivo -.-

  14. Antonella Says:

    Più che vedere Berlusconi raccontarte le favole ai cassintegrati, vorrei vedere le facce dei cassintegrati (anche futuri) che gli hanno dato il voto. Sono così incazzata che a tutta quella classe media scivolata nel precipizio della quasi povertà e che ha votato a destra, a tutti quegli operai che si sono scoperti leghisti perché (testuali parole) “i comunisti pensano solo agli zingari e ai froci” direi con tanto piacere: vi sta bene signori!
    Se non fosse che ci sono quelli che non hanno votato per questa miserabile classe politica di faccendieri e che pagheranno le stesse conseguenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: