Archivio per gennaio 22, 2009

Neurofenomenologia: la scienza della mente

Posted in Comunismo, Politica, Rifondazione with tags , , , on gennaio 22, 2009 by Maria Rubini

Trovo molto interessante la nascita di un nuovo partito nato da una scissione del Prc, che prima di subire la scissione del Pdci e poi di Sc e del Pcl, era nato da una scissione del Pci, che com’è noto è nato da una scissione del Psi, che poi ha subito anche la scissione del Psdi e più avanti quella del Psiup, che poi ha subito la scissione del Pdup, di cui molti esponenti sono poi passati per Dp e oggi sono divisi tra chi si scinde e chi non si scinde dal Prc, e quelli che si scindono potrebbero unirsi a quelli che si sono già scissi dal Pds quando è diventato Pd.

Non siete d’accordo?

«E’ bene che chi considera il Prc una casa snaturata, si cerchi un’altra casa. Quella della sinistra che vuol dire curiosità per un mondo che cambia». A tre giorni dalla kermesse di Chianciano (sabato e domenica prossimi) Nichi Vendola annuncia ufficialmente il suo addio a Rifondazione Comunista. Il governatore della Puglia lo fa in una lunga intervista a Linea Notte del Tg3, ieri sera, e lo fa parlando a titolo personale. Sono noti gli altri nomi dell’area di minoranza “Rifondazione per la sinistra” (costituitasi al congresso di Chianciano a luglio dopo l’elezione del segretario Paolo Ferrero) pronti a lasciare il Prc. Tra loro, l’ex segretario Franco Giordano, l’ex capogruppo alla Camera Gennaro Migliore. Ma Nichi parla a titolo personale perché, spiega, «non chiedo un reclutamento, una leva militare. Ognuno deve fare i conti con la propria coscienza».
E infatti a Chianciano il prossimo weekend non ci saranno voti, nè documenti contrapposti, nè vincoli di maggioranza. Chi lo vorrà annuncerà il suo addio alla casa comune e la scelta di non rinnovare la tessera del partito. Per lavorare ad altro. Cosa? Chi si scinde da Rifondazione va certamente verso una lista comune per le elezioni di giugno con Sd, parte dei Verdi e parte del Pdci. Se l’aggregazione sarà da subito un nuovo soggetto a sinistra lo si discuterà a febbraio.

da   Liberazione