Anche Gianfranco Fini si accorge dell’inciviltà delle norme sui medici e sul divieto di registrazione dei figli. E l’Italia?

“Il medico ha il diritto di curare le persone non di guardare se è un clandestino o meno”. Ora che lo dice anche il presidente della Camera Gianfranco Fini forse ci si accorgerà definitivamente che il pacchetto sicurezza attualmente all’esame di Montecitorio e già approvato dal Senato è una vera vergogna civile, barbara e anticostituzionale, non a caso voluta a tutti i costi dalla Lega Nord.

Altro che norma che dà ai medici la “possibilità” di denunciare gli immigrati irregolari, come dice il ministro Maroni! Tutti i sindacati dei medici hanno infatti denunciato quella che sta per diventare legge come un vero e proprio obbriobrio: “La norma che sta per essere varata – hanno detto ieri – non dà nessuna possibilità di scelta. Come medici siamo dei pubblici ufficiali e in quanto tali la legge ci obbiga a denunciare un reato”. Una norma, dunque, che li trasformerebbe in sceriffi e gravida di conseguenze, dalla nascita di una sanità parallela e clandestina al possibile diffondersi di malattie ed epidemie.

Altrettanto vergognosa è la norma, sempre presente nel ddl sicurezza, che vieta la registrazione all’anagrafe dei figli di immigrati irregolari che nascono in Italia, norma che rischia di creare un esercito di bambini “invisibili”, con genitori che non esistono e privi a loro volta di identità come della possibilità di essere curati.  Paolo Ferrero

5 Risposte to “Anche Gianfranco Fini si accorge dell’inciviltà delle norme sui medici e sul divieto di registrazione dei figli. E l’Italia?”

  1. Lasciando stare l’incoerenza di An che vota si e poi critica, vorrei lanciare un appello. Malattie come la tubercolosi ormai antibiotico resistenti sono molto più diffuse di quanto non si pensi. Non fare prevenzione per una parte di popolazione è oltremodo pericoloso. Che si sia di sinistra di destra, ricchi o poveri la possibilità di prendere questa malattia è inversamente proporzionale alla velocità di individuazione.

  2. Il caso della prostituta morta di TBC che non va in ospedale perchè teme la denuncia, è un esempio lampante di come dietro a questo decreto sicurezza vi sia una vera e propria volontà omicida. Qui andiamo otre l’inciviltà.

  3. Oh, il prossimo leader del pd è lui..

  4. Anche se la legge non obbliga i medici il pericolo è lo stesso, perchè l’immigrato non sapendo quale sarà il comportamento del medico non andrà a farsi curare.
    Il rischio di una “sanità” alternativa e il diffondersi di malattie è certo…

  5. Il compagno Fini, il prossimo candidato del centro-sinistra. Del resto è più progressista di tanti del PD e soprattutto, più laico.
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: