Presentazione del Fondo Marina Rossanda. A proposito di Palestina…

Le carte di Marina Rossanda, nota per la sua attività medico scientifica e politica, sono state donate all’Archivio femminista Rosa Luxemburg del Prc e all’ Associazione Parola di donna, che le presenteranno alla stampa Mercoledì 25 marzo, a Palazzo Mattei – ore 17.00, Sala Igea, Piazza della Enciclopedia Italiana, 4 – Roma Introducono i lavori: Eleonora Lattanzi, Cristiana Pipitone, Wasim Dahmash. Coordina Linda Santilli.

Dopo la sua morte nel dicembre 2006 è stato avviato il lavoro di riordinamento e inventariazione del patrimonio documentario, oggi consistente in 45 buste suddivise in 5 serie d’archivio. Il fondo, che copre un arco cronologico dal 1979 al 2006, con documentazione antecedente composta da monografie ed analisi statistiche, comprende documenti sia sull’attività politica e parlamentare di Rossanda, prima nelle file del Partito comunista italiano e poi in quelle del Partito della Rifondazione comunista, sia sulla sua attività medica e umanitaria in Palestina; la parte politica è composta da atti parlamentari, atti di convegni, collane complete di riviste, materiali informativi sul partito e sulle politiche femminili. Il nucleo più corposo è invece composto da documentazione inerente l’attività di Marina Rossanda nei Territori occupati: materiale informativo delle varie Ong operanti in loco, dati, analisi statistiche, bollettini dell’Istituto superiore di sanità, corrispondenza con le varie organizzazioni sanitarie, preparazione di viaggi, biglietti aerei, cartine, appelli di denuncia in seguito alle violenze civili, appunti e relazioni ms. Una serie importante inoltre riguarda l’attività dell’associazione Gazzella, l’onlus per le adozioni a distanza fondata da Marina Rossanda nel 2000, e contente corrispondenza fra i membri dell’associazione, verbali dei direttivo, resoconti delle varie attività. Dal mese prossimo l’intero patrimonio documentario, vincolato dalla Soprintendenza ai beni archivistici, sarà consultabile fisicamente presso i locali dell’Archivio femminista Rosa Luxemburg – Associazione Parola di donna, in viale del Policlinico 131 a Roma, oltre che on line sul sito della rete Archivi del Novecento. E’ disponibile la pubblicazione dell’inventario curata dall’archivista Eleonora Lattanzi e da Linda Santilli, in cui alcuni contributi significativi di compagni di viaggio di Rossanda, raccolti nella prima parte del volume, aiutano ad orientarsi nella consultazione delle carte.

Il fondo è un patrimonio prezioso che resta a testimoniare l’attualità dei percorsi politici e umani vissuti da Rossanda nel corso della sua vita. La parte del fondo relativa all’impegno in Palestina rappresenta indubbiamente una fonte di ricerca, oltre che di riflessione politica imprescindibile per quanti hanno a cuore i processi di liberazione dei popoli nel mondo. L’iniziativa dell’Archivio femminista “Rosa Luxemburg” – Partito Rifondazione Comunista e dell’Associazione Parola di Donna.

Una Risposta to “Presentazione del Fondo Marina Rossanda. A proposito di Palestina…”

  1. per me ste 2 so state 2 bravissime ragazze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: