La crisi la paghino banchieri e padroni, evasori e corruttori

LA CRISI LA PAGHINO BANCHIERI, PADRONI, EVASORI
GARANTIRE LAVORO, REDDITO, PENSIONI, CASA, SERVIZI PUBBLICI E BENI COMUNI

SABATO 28 MARZO 2009

ROMA P.za Repubblica ore 14,30

MANIFESTAZIONE NAZIONALE

In occasione della riunione dei Ministri del Welfare del G14 che si terrà a Roma dal 28 al 31 marzo 2009 il PATTO DI BASE, assieme a tutte le forze sociali e di movimento che si battono per non pagare la crisi, ha organizzato una grande manifestazione nazionale.

DIFENDIAMO OGNI POSTO DI LAVORO E IL DIRITTO DI SCIOPERO
MOBILITIAMOCI A SOSTEGNO DELLA PIATTAFORMA DEL PATTO DI BASE

I dati diffusi oggi dalla Cgil (salari netti fermi al 1993, mentre il fisco in 15 anni si è “mangiato” guadagni di produttività per 6.738 euro a lavoratore) segnalano ancora una volta qual è la causa principale della crisi: i bassi salari. Infatti, con la riduzione del monte salari si riduce la domanda solvibile di beni di consumo e si deprime l’economia. In Italia in questi anni la riduzione dei salari, anche a causa della concertazione è stata continua e questa è la prima causa della crisi. Dal 1984 ad oggi ben 10 punti percentuali di PIL sono passati dai salari e dalle pensioni verso i profitti e le  rendite: più di 150 miliardi di euro all’anno. Questa cifra equivale esattamente a quanto denunciato dalla Cgil. Per uscire dalla crisi occorre redistribure reddito dai profitti e dalle rendite verso salari e pensioni.

Evidentemente il governo è molto attento alla sicurezza fatta salva per quella dei lavoratori. Evidentemente la vita dei lavoratori a parere del governo non è degna di essere tutelata. Il governo protegge gli interessi dei padroni alla faccia della sicurezza dei lavoratori, come dimostra lo stravolgimento della disciplina del Testo unico sulla sicurezza sul lavoro, approvato oggi in Consiglio dei ministri.

Mentre le stragi sul lavoro in continuo aumento, viene adottato un provvedimento inaccettabile in cui vengono attenuate le sanzioni nei confronti delle imprese e si riducono le forme di controllo e prevenzione.
Per un atteggiamento e una filosofia simili non c’è che una parola: vergogn
a!

3 Risposte to “La crisi la paghino banchieri e padroni, evasori e corruttori”

  1. 45credocosi Says:

    Hai proprio ragione, però purtroppo gli effetti nefasti della crisi saranno subiti solo dalla gran massa di persone , dai lavoratori e da ognuno di noi che non godiamo di alcuna protezione sociale e finanziaria. La cigo e la cigs sono super utilizzate da ogni fabbrica, da ogni datore di lavoro che vede diminuire i propri fatturati e quindi i propri guadagni. Le banche sembrano appartenere ad un altro mondo, insistono in operazioni di ristrutturazione aziendale creando esuberi ed incentivando al massimo la messa in quiescenza del proprio personale. . . sicuramente nelle loro disponibilità ci saranno significativi importi di titoli tossici e dei quali nessuno si preoccupa di toglierli di torno. . . . e tanto altro ancora!

  2. Basterebbe eliminare i padroni e nazionalizzare le banche, il resto viene da sè. Però sembra che si voglia insistere nel trovare soluzioni ingarbugliate. Così gli azzeccagarbugli, anche quelli di sinistra, ci navigano. Le sluzioni sono semplici, sono coloro che non le vogliono che complicano la faccenda per garantirsi lo status quo.

  3. Nei maggiori TG, quelli più popolari, le informazioni riguardo agli esiti delle dicussioni intorno al tavolo dei G8 + ( Cina, Asia, Egitto, Brasile) iniziate ieri 28 marzo, erano così ben costruite… mi hanno rilassata,, quasi convinta! Facciamo ben attenzioniea non farci mettere nel sacco!!! Imessaggi subliminari, le parole , i toni delle voci.. qualcuno sta gettando sullle nostre teste e i nostri occhi un VELO di MAYA gigantesco.. più spesso… … Oddio.. ho paura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: