La procura di Milano apre fascicolo sulle ronde nere

MILANO  Stefano Rottigni- Quelle divise color kaki con lo stemma dell’aquila imperiale e la fascia nera al braccio hanno attirato l’attenzione della Procura di Milano. A meno di 24 ore dalla presentazione milanese della Guardia nazionale italiana, infatti, il procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro, capo del pool anti-terrorismo, d’intesa con il procuratore Manlio Minale, ha incaricato gli agenti della Digos di compiere accertamenti su questa nuova formazione che intenderebbe affiancare le forze dell’ordine nel controllo del territorio. Ancora non ci sono indagati, né una precisa ipotesi di reato, anche se potrebbe configurarsi una violazione della Legge Scelba del ’52 che punisce l’apologia e la tentata ricostituzione del partito fascista. Gli agenti della Digos, quindi, analizzeranno immagini, notizie di stampa, compiranno altri accertamenti per una relazione che sarà consegnata in Procura nei prossimi giorni. Per il presidente dell’Msi Maria Antonietta Cannizzaro, che appoggia la Guardia nazionale italiana, l’iniziativa della magistratura milanese è “assurda”.

“L’aquila imperiale fa parte della nostra storia fin dai Cesari – osserva -. Allora bisognerebbe abbattere a Roma tutti gli edifici storici su cui é rappresentata”. “Nessun richiamo al fascismo – spiega Cannizzaro -. Il fascismo è affidato alla storia”. Gli risponde indirettamente il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato: “Bene l’apertura di un fascicolo di inchiesta da parte della Procura di Milano, per indagare sulle cosiddette ronde nere. Non accetteremo mai a Milano questa organizzazione tra quelle che, come City Angels, Poliziotti italiani e Blue Berets, cooperano già da due anni per il presidio del territorio”. Anche oggi la discussione sulle ronde è stata animata. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, dal raduno leghista di Pontida, ha ribadito: “Le chiamano ronde. Ebbene sì vogliamo le ronde: noi guardiamo alla sostanza, non alle chiacchiere. Ci hanno accusato di voler far tornare le camicie nere ma noi vogliamo consentire ai cittadini di partecipare”.

Sulle ronde attacca l’Udc con il suo capogruppo al Senato, Giampiero D’Alia, il quale ha detto che sarà presentata un’interpellanza per chiedere al Governo “di vietarle per motivi di pubblica sicurezza: che siamo nere, rosse o verdi, le ronde sono la resa dello Stato e un vero rischio per i cittadini”. Per Felice Belisario (Idv), “la Lega, ancor prima che la legge sulle ronde entri in vigore, è riuscita a sdoganare il fascismo”. Bobo Craxi (Ps) parla di progetto “eversivo”. Maurizio Gasparri (Pdl) replica attaccando la sinistra che, dice, “fa inutili polemiche sui volontari per la sicurezza che, senza armi e senza compensi, potranno contribuire alla vigilanza nelle città, mentre la giunta Bassolino a Napoli affida il compito di proteggere i turisti a cooperative di ex detenuti”.

ROMA  – Iniziative come quella delle cosidette ronde nere a Milano sarebbero impossibili se fosse in vigore il disegno di legge sulla sicurezza. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, intervistato dal programma “Parliamo con l’elefante” su Radio24. “Il nostro ddl – ha spiegato Maroni – impedisce le ronde fai da te. Si prevede infatti che sia il sindaco a decidere di avvalersi delle associazioni di volontari; queste ultime devono essere inoltre iscritte in un registro e passare al vaglio del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Tutto il resto – ha aggiunto – è folklore o strumentalizzazione politica”.

2 Risposte to “La procura di Milano apre fascicolo sulle ronde nere”

  1. Saya è realmente un personaggio ridicolo, fa più pena che paura

  2. Queste non sono ronde nere, sono ronde feccia e pidocchiose.
    Se me li dovessi trovare davanti li prendo a calci nel culo.
    Faffanculo.
    Un abbraccio
    mauspezz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: