Nigeria: la Ong chiede al governo di arrestare i responsabili. Il portavoce della polizia nega le accuse. Nel 2008 esercito e polizia uccisero più di 130 persone

Human Rights Watch (Hrw) ha fatto sapere che la polizia nigeriana avrebbe ucciso 130 persone per sedare i disordini scaturiti in seguito ad una disputa elettorale nello stato di Plateau.

Gli scontri fra cristiani e musulmani erano scoppiati dopo la contestata elezione del 27 novembre 2008 vinta dal Partito democratico del popolo (Pdp), sostenuto dai cristiani. I musulmani, che sostenevano il Partito del popolo dell’intera Nigeria (Anpp), erano scesi in piazza denunciando brogli. Durante gli stessi disordini i cristiani avevano attaccato alcune moschee e i musulmani le chiese. Eric Guttschuss di Hrw, citata dal sito on line della Bbc, denuncia che per rispondere alla violenza tra le comunità la polizia avrebbe sparato nel mucchio contro i dimostranti. Il portavoce della polizia dello stato di Plateau ha negato le accuse sostenendo che le forze armate non possono aver ucciso i civili: il loro compito era quello di proteggerli. Negli ultimi anni sono migliaia i nigeriani sia cristiani che musulmani che hanno perso la vita in violenze interreligiose.

PeaceReporter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: