Anniversario della morte del Che. Cuba: 34 cosette che forse non sai e che dovresti sapere

Vivimos en la mentira del silencio. Las peores mentiras son las que
niegan la existencia de lo que no se quiere que se conozca. Eso lo
hacen quienes tienen el monopolio de la palabra. Y el combatir ese
monopolio es central.”

Emir Sader

Nelle nostre società, poiché è quello che ci mostrano i cosiddetti media di comunicazione imperialisti.

Per arrivare a quel giorno è trascorso più di un secolo di lotte e combattimenti che hanno forgiato la Costituzione di un paese Libero, Indipendente e Sovrano. Una rivoluzione concepita come il processo di costruzione sociale e nazionale del popolo, realizzata dagli uomini e dalle donne e per gli uomini e per le donne.

In questi 50 anni di Rivoluzione, Cuba ha dovuto sopportare qualsiasi genere di aggressioni (militari, terroriste, batteriologiche, mediatiche…) da parte dell’Impero, perché si è ribellata contro questi, conquistando la propria seconda indipendenza; perché è riuscita a mantenerla, nonostante l’enorme sacrificio della sua popolazione; e perché è un “cattivo esempio” per gli altri popoli neo colonizzati e dipendenti dall’Impero, che potrebbero optare per liberarsi di esso.

Contro Cuba esiste una campagna mediatica di disinformazione strategica attraverso tutti i grandi media di comunicazione di massa che sono al servizio dell’impero, e in questo modo a noi arrivano solo determinati avvenimenti che accadono nell’isola caraibica, precisamente quelli che, molte volte presentati in maniera decontestualizzata, possono farci pensare che quello che vive il popolo cubano è una dittatura criminale e sanguinaria, che opprime i suoi abitanti e non difesa i diritti umani. Questa è la visione che oggi predomina nelle nostre società, poiché è quello che ci mostrano i cosiddetti media di comunicazione imperialisti.

Andiamo a vedere una serie di questioni che forse molti non conoscono e che mostrano una visione più realistica e completa di quello che è Cuba e la sua Rivoluzione.

Sapevi che:

1) il popolo cubano sopporta un blocco economico, commerciale e finanziario dal 1961 come misura di guerra per essersi liberato dall’imperialismo yankee che castiga ogni impresa che commercia con Cuba e che detto embargo non è legittimato dalle Nazioni Unite? Nell’ottobre di quest’anno 185 paesi dei 192 che compongono le Nazioni Unite hanno votato a favore della fine del suddetto blocco. I danni causati all’economia cubana a causa dell’embargo economico nordamericano sono stati stimati in più di 53 miliardi di euro, tra il 1961 ed 2008. Quindi chi è che pratica una politica genocida verso il popolo cubano, se non gli USA?

2) il popolo cubano celebra le elezioni ogni 5 anni negli ambiti municipali, provinciali e statale e che le stesse non sono su base partitica, nemmeno il Partito Comunista può partecipare, ma esiste una libera concorrenza tra i candidati alle elezioni, che sono proposti dalle assemblee popolari di ogni ambito, sullo stile della democrazia assembleare della Rivoluzione Francese dei primi anni? Si critica Cuba per non permettere il pluripartitismo politico – a Cuba ogni cubano è un partito! – ma oggi sappiamo che il pluripartitismo in un contesto capitalista dove tutto è merce non garantisce per il solo fatto di esistere che ci sia anche la democrazia, cioè, il governo del popolo per il popolo, ma solo una partitocrazia al servizio dei più ricchi, con un forte bipartitismo che si alterna al governo, secondo la tendenza ideologica (più liberale o più conservatrice) dei più ricchi;

3) che il popolo cubano ha approvato una costituzione democratica di carattere socialista nel 1976, con il voto favorevole del 97% dell’elettorato, che riconosce e garantisce i diritti fondamentali stabiliti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ed è una delle più avanzate al mondo? Si critica Cuba per la sua ipotizzata mancanza di democrazia, ma come altri paesi, si è dotata di una Costituzione che regola il suo sistema politico-istituzione, sottoposto a referendum popolare, motivo per il quale non la si può qualificare di dittatoriale per il semplice fatto di essere socialista;

4) Cuba occupa il 50° posto per l’elevato sviluppo umano (su un totale di 177 paesi studiati), cioè quelle società che migliorano le condizioni di vita dei suoi cittadini attraverso l’incremento dei beni per coprire le proprie necessità basiche e della creazione di un contesto nel quale si rispettano i diritti umani, secondo il rapporto 2006 del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo?

5) Cuba è l’unico paese al mondo che rispetta i criteri minimi per la sostenibilità ecologica secondo il rapporto del 2006 presentato a Pechino dall’Associazione svizzera ADENA – Fondo Mondiale per la Natura?

6) Cuba è, secondo l’UNICEF, l’unico paese dell’America Latina che ha sradicato la denutrizione infantile, anche durante il duro “periodo especial” degli anni ‘90, e vanta la più alta speranza di vita del cosiddetto terzo mondo (78 anni) associato al tasso di mortalità infantile più basso dell’America Latina e dei Caraibi (4,7 per ogni mille nati vivi), più basso persino degli USA?

7) Cuba, con le proprie scarse risorse, è uno dei paesi che ha il maggiore peso nella cooperazione con i paesi del cosiddetto Terzo Mondo sviluppando programmi come “Barrio Adentro” in Venezuela, che si è dotato in ogni quartiere di un centro di salute, e “Operación Milagro” che è servito negli ultimi 4 anni per ridare la vista ad un milione e mezzo di persone di più di 20 nazionalità, gratuita, con l’appoggio del Venezuela?

8 ) Cuba ha sradicato l’analfabetismo nel 1961, solo due anni dopo l’affermazione della Rivoluzione e che attualmente, attraverso il programma di alfabetizzazione per adulti “Yo sí puedo”, ha consentito in appena due anni di liberare paesi come il Venezuela, il Nicaragua e la Bolivia dall’analfabetismo? O che dal 1961 a Cuba, attraverso il suo programma di borse di studio si sono addottorati più di 47.000 giovani provenienti da 126 paesi in più di 33 specialità universitarie e tecniche? O che dal 1961 Cuba ha cooperato con 154 paesi del mondo apportando 270mila cooperanti, e che nella attualità cooperano all’estero più di 41mila professionisti cubani in 97 paesi, di questi circa 31mila sono del settore sanitario? Cuba è il paese delmondo che apporta più medici per la campagna delle Nazioni Unite contro l’AIDS, con più di 3mila medici, sommando quelli messi a disposizione tra USA e UE non arrivano a mille, secondo la ONU sarebbe praticamente impossibile senza i medici cubani inviati per coprire l’emergenza terremoto in Pakistan del 2005 non si sarebbe potuta salvare la vita di 1.500 persone e curato altre centinaia di migliaia? Cuba mantiene più medici nel mondo che quelli che apporta la stessa OMS (Organizzazione Mondiale della Salute)?

9) Cuba ha condannato l’attentato terrorista del 11 settembre 2001 e invece cinque cubani, permangono nelle carceri degli USA dal 1997 per essersi infiltrati nelle organizzazioni terroriste di Miami e per aver allertato il governo degli USA circa i piani di più di 170 attentati contro l’isola, accusati di spionaggio, dopo un processo pilotato, condannandoli persino ad alte pene di prigione, tra queste, a 2 ergastoli alla stessa persona e torturandoli in un sotterraneo conosciuto come “El Hueco”?

10) il popolo cubano ha inviato centinaia di migliaia di volontari a combattere contro il colonialismo in diversi paesi del mondo, appoggiando tutti i movimenti di liberazione nazionale di questi paesi, principalmente in Africa, in Algeria, Congo ed Angola, ed in Latinomerica, come Bolivia e Nicaragua?

11) che nella battaglia di Cuito Cuanavale in Angola, 1987, grazie alle truppe cubane, si sconfisse l’esercito del Sudafrica, sostenuto dagli Usa e da Israele, e si conquistò l’indipendenza totale dell’Angola, Namibia e Zimbabwe, così come si dette un golpe mortale al regime razzista del Sudafrica, cosa che permise il suo sgretolamento pochi anni dopo e la conseguente liberazione di Nelson Mandela?

12) nel 1984 Cuba e gli USA firmano un accordo secondo il quale gli USA si impegnano a concedere 200mila visti all’anno per i cubano che desiderano viaggiare verso questo paese e che mai ha dato più di mille visti annuali, forzando in questo modo il processo di emigrazione clandestina facendo rischiare la vita in alto mare; emigrazione che è premiata dagli USA con la Ley de Adjuste che concede la nazionalità nordamericana a chi viaggia illegalmente, sempre che dichiari si essere vittima di persecuzione politica da parte del governo cubano?

13) gli USA vietano ai propri cittadini di viaggiare verso Cuba con pene che vanno fino ai dieci anni di prigione?

14) mentre a Cuba si mantengono aperti gli uffici nei vari media di comunicazione stranieri, sia europei, sia nordamericani (tra questi, la CNN) gli USA, invece, non autorizzano che i giornalisti cubani lavorino lì?

15) Cuba è stato il primo paese a sollecitare la soppressione del debito estero ai paesi del cosiddetto Terzo Mondo?

16) Cuba ha uno dei migliori sistemi sanitari ed educativi del mondo, di carattere pubblico, gratuito ed universale, riconosciuto dalle Nazioni Unite, del quale si beneficiano anche i cittadini nordamericani con scarse risorse economiche, che vanno a Cuba sia per essere trattati medicalmente, che per studiare, poiché non possono pagare negli USA i prezzi della sanità e della educazione, in mano delle imprese private?

17) Cuba è una potenza nelle biotecnologie e che molti dei suoi marchi farmacologici sono impiegati per curare numerose malattie nel mondo, a prezzi bassi, tra questi, il farmaco che cura la ulcera del ‘pié diabético’?

18) mentre Cuba è tacciata da parte dell’Impero di violare i diritti umani per aver condannato alla prigione 75 cubani che cospiravano con il governo degli USA per rovesciare il regime socialista dell’isola nell’anno 2003, invece, in 50 anni di Rivoluzione non si sono mai commessi sull’isola delitti che la stessa Amnesty International segnala invece che questi accadono in paesi come quelli dell’Unione Europea (lo Stato Spagnolo, per esempio) e negli USA; delitti come l’assassinio politico, la tortura, le sparizioni, il sequestro, il traffico di esseri umani ed una lunga sequela di delitti, tacendo sui carceri-limbo come quelli di Guantanamo, o i voli segreti degli aerei nordamericani che portano persone sequestrate autorizzati da differenti governi, tra questi, quello spagnolo, o le esecuzioni extragiudiziarie commesse con i GAL sempre in Spagna sotto il governo di Felipe González? Per il quinto anno consecutivo, Cuba forma parte del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, con l’appoggio principalmente dei paesi del cosiddetto Terzo Mondo mentre gli USA ne sono rimasti fuori?

19) a Cuba gli anziani nei suoi centri di lavoro realizzano lavori di tipo sociale nei barrios e nelle comunità

vicinali, gli si assegna un ruolo attivo nella società e non esistono anziani che vivono soli?

20) a Cuba ogni anno tutta la popolazione riceve un programma di simulazione per gli uragani, chiamato “Meteoro”, cosa che ha reso possibile il numero bassissimo di vittime, meno di dieci in dieci anni, mentre in altri paesi della zona dei Caraibi, incluso gli USA, muoiono migliaia di persone, come nel caso dell’Uragano Katrina?

21) a Cuba esistono 65 scuole d’arte, si stampano 80 milioni di libri l’anno e si girano 5/6 film annualmente, e che esistono 11.000 installazioni sportive gratuite, essendo una potenza mondiale nello sport, con 24 medaglie a Pechino e 27 ad Atene?

22) Cuba è, insieme al Venezuela, la pioniera di un sistema di integrazione socioeconomica latinoamericana di carattere solidale, chiamato ALBA, al quale si sono aggiunti altri paesi come Nicaragua, Bolivia, Repubblica Dominicana, l’Honduras – motivo che ha poi portato al colpo di stato – ed andrà ad aggiungersi l’Ecuador, cosa che ha fermato l’accordo neoliberale promosso dagli USA che tanta miseria ha portato ai popoli latinoamericani?

23) Cuba è l’unico paese d’America che concede alle donne in gravidanza un anno di permesso per gravidanza a salario intero senza pericolo di perdere il proprio posto di lavoro? Alla fine di quest’anno se il bambino necessita cura particolari, al padre spetta la licenza di paternità se lo stabiliscono i due genitori e se il salario della donna è maggiore?

24) a Cuba tutti i cittadini hanno il diritto di essere accuditi senza alcun costo anche per problemi complessi: cuore, emodialisi, HIV, AIDS?

25) Cuba sovvenziona tutti i servizi basici di acqua, luce, gas, telefono, paniere di base, trasporto pubblico?

26) Cuba è l’unico paese che conta con un medico di famiglia che è a disposizione di chiunque in quattro isolati a qualsiasi ora e che vanta il record di salute di ogni abitante di quell’aera?

27) a Cuba si interviene chirurgicamente su malattie che sistemi sanitari come quello italiano, ad esempio, nemmeno prendono in considerazione, come la retinite pigmentosa? Centinaia di italiani sono stati operati a Cuba di questa malattia perché in Italia non viene considerata tra le malattie operabili;

28) le madri di bambini con problemi sono contrattate con un salario per dedicarsi alla loro cura?

29) nel personale scientifico del paese ci sono più donne che uomini?

30) anche tra i professionisti sono più numerose le donne che gli uomini?

31) anche nella quantità di personale tecnico sono più numerose le donne che gli uomini?

32) tutti questi benefici sono a pari condizioni per tutti gli abitanti senza distinzione di sesso, di età, religione, etnia, di orientamento politico ed attività sociale?

33) causa del blocco economico USA contro Cuba, è stato vietato all’isola caraibica di allacciarsi alla rete internet ad alta velocità e che per garantire la connessione il governo deve ricorrere a costosissimi satelliti? Che grazie alla collaborazione con il Venezuela si sta montando un cavo sottomarino che consentirà a Cuba finalmente una connessione più economica, veloce e diffusa?

34) la rivoluzione combatte il fenomeno del maschilismo e i pregiudizi contro l’omosessualità a tal punto che le operazioni per il cambiamento del sesso sono riconosciute ufficialmente e gratuite come tutti gli altri interventi sanitari?

Pubblicazione del Circolo Bolivariano “Josè carlos Mariategui” di Napoli

13 Risposte to “Anniversario della morte del Che. Cuba: 34 cosette che forse non sai e che dovresti sapere”

  1. CUBA.
    non sapevo.

  2. La fantasia è tanta.

  3. A parte che questa è una bufala die buontemponi di radio martì.
    la lista è messa in giro proprio per far cadere gli allocchi.
    Le risposte sono scontate si trovano già in rete. Tutte che ridicolizzano cuba. Spero che non arriva nessuno di preparato. Comunque dai, ci sono delle cose talmente false, che salta all’ ochio che è una cavolata. Bisogna proprio avere una fede cieca, per non capirlo. Guarda quella sul debito al terzo mondo.
    Ci credo che Cuba ha accettato subito, da chi vanta crediti? Si è scontata i debiti……….. oppure un anno di permesso, per le donne in attesa, ci credo con una paga di 200 pesos pari a 7 euro.Che di difficoltà.

    Di dico l’ ultima, il meteoro, è fatto dagli stati uniti nel centro studi hurricane. Distribuito gratuitamente a tutti gli stati interessati.
    Maria sveglia. Prega che non arriva nessuno di scafato, se no sai le risate.

  4. Non c’è problema di scafati qui ne sono approdati a bizzeffe.
    No problem Mimmo e Jack.
    Ciao.

  5. Lasciamoli perdere, hanno le idee talmente confuse che nemmeno sanno scrivere ciò che pensano.
    QUE VIVA CUBA! PRIMAER PAIS LIBRE DE AMERICALITANA!

  6. pollo elio Says:

    Non capisco la numero 16. Prima si dice che gli statunitensi non possono entrare a Cuba, rischiano 10 anni ( non è vero ma fa lo stesso). Poi si dice che vengono a cuba a curarsi???’ ma non si capisce!!!
    Non tutti sanno che: gli ospedali per stranieri sono gestiti da Cubanacan, la società turistica, dello stato cubano. La società in particolare degli ospedali, tipo il garcia o la paladras, è la società di Alejandro Castro. Il costo di questi ospedali, dipende dalle malattie è di circa 200 Cuc al giorno. Per esempio un ciclo di un mese per la riabilitazione costa 15.000 cuc. Cosa risparmiano gli statunitensi??????
    Ricordiamo che chi lavora in questi ospedali ha un stipendio che varia di 300/ 450 pesos cubani pari a 10 / 15 euro.
    Lo sapete che molte medicine che vengono usate in questi ospedali” privati”, sono dei doni dell’ oms, uniceff, onu. Ma al popolo non arriva nulla.
    Lo sapete che questi ospedali, tolgono risorse agli altri ospedali, che a Cuba gli ospedali sono disastrati, che chi se lo può permettere, che ha rimesse straniere va in ospedali come quello descritto prima.
    Se non credete a quello che dico andate a Cuba, e lo vedrete con i vostri occhi.

  7. Avanti tuttaaaaaaaaaaaaaa!

    Sentivo nostalgia di dibattiti accesi. Per questo ho riportato questo articolo su Cuba. COme si pronuncia questo nome, si scatena l’ira di Dio.

  8. Hasta siempre comandante.
    Di te non ci dimenticheremo MAI.
    mau

  9. cappellaiomatto09 Says:

    Comunque la si pensi Ernesto è stato e rimarrà purtroppo semplicemente unico, impareggiabile per carisma, coerenza, altruismo e sensibilità umana. Io a Cuba purtroppo non ci sono ancora stato, vivo in Italia da 48 anni e vedo quello che funziona, e come funziona quì: ……………beh vorrei farci proprio un giro a Cuba, ma temo che non vorrei più tornare!
    Hasta siempre Comandante

  10. Brava Maria, ogni tanto un po’ di spolverata su Cuba ci vuole. E chi gli rode, che si gratti😉

    Ricordo che ieri 10 ottobre a Milano c’è stata la manifestazione per richiedere la libertà dei 5 Eroi Cubani sequestrati da quel paese modello di democrazia e di pace (due Nobel negli ultimi tre anni!) che è gli USA.

    Con la giusta e doverosa adesione del PRC:

    _________________

    Il Cpn impegna il Prc a partecipare e ad aderire alla manifestazione nazionale promossa il prossimo 10 ottobre 2009 a Milano dall’Associazione Italia-Cuba in solidarietà ai cinque compagni cubani detenuti nelle carceri degli Stati Uniti e condannati con pene irrogate, per alcuni di loro, sino alla pena dell’ergastolo dalla magistratura statunitense per attività anti nazionale di spionaggio e di attentato alla personalità dello stato con accuse destituite di fondamento.

    Marco Dal Toso, Alessandro Giardiello, Bruno Steri, Ramon Mantovani, Augusto Rocchi, Francesco Maringiò)

    _________________

    … ma nel silenzio pressoché assoluto della “stampa libera del libero mondo occidentale”.

    ¡Hasta siempre compañera!

  11. Grazie Mario per aver ricordato la manifestazione di ieri a Milano. Io non l’ho fatto qui perchè ho postato due articoli su Cuba uno dietro l’altro, con l’ultimo che non era certo uno zuccherino, quindi ho evitato di continuare con Cuba.
    Per il resto sono d’accordo con te. Per chi gli rode si gratti, per chi gli duole vi sono ottimi rimedi, la terapia del dolore esiste, la medicina ha fatto grandi progressi. Molto più che la chirurgia.😀

    Posto il video della manifestazione del 9, sempre a Milano.
    Ma su youtube si possono trovare 7 video sulla manifestazione di ieri.

    Hasta!!!

  12. E’ storicamente risaputo, per gli ‘scafati’ che i cittadini USA per entrare a Cuba bypassano principalmente attraverso il Canada o il Messico, e entrati a Cuba le autorità cubane chiedono sempre al viaggiatore se vogliono che gli si apponga il timbro del visto di ingresso o meno, proprio perché ciò potrebbe generare problemi per i viaggiatori che passano per gli USA vista la criminale politica di blocco economico. I cittadini USA che vanno a Cuba per farsi curare, quindi, lo fanno sapendo benissimo che devono utlizzare questo escamotage per non rischiare di essere perseguiti e pagare multe salatissime. Ovviamente chi va a curarsi a Cuba, paga un prezzo a seconda del proprio paese di provenienza: se sei un europeo o occidentale paghi di più, se sei un cittadino di un paese più povero paghi di meno, in proporzione al costo della vita del paese di provenienza. E’ bene che chi ha i soldi paghi per chi non può permetterselo. Sì è vero, se vai a Cuba ti viene voglia di non tornare il Italia…

  13. pollo elio Says:

    Certo che voi conoscete cuba, come le vostre tasche……
    Intanto il timbro di entrata è stato tolto dal 2003, non chiedono nulla. Ti lasciano parte della visa verde da tenere dentro il passaporto. I prezzi delle cure sono pagati per i paesi poveri, parte dalli stati in convenzione,vedi alba, per gli altri oms. Sono stipulate convenzioni con le assicurazioni. Ti sei mai chiesto, come mai la generali hanno così grandi uffici a Cuba???? Semplice per saltare il bloqueo, le assicurazioni a capitale statunitense girano una sub assicurazione con le generali. Sai chi è a capo di questo affare da 6 zeri la figlia del Chè, con la solita manina di Alejandro Castro. Bene, quando vi siete svegliati dal sogno, fate un fischio. Comunque non c’è nessuna multa, per un cittadino statunitense che entra a Cuba. Esisteva, fino ad un anno fa una tassa supplementare di 300$ adesso tolta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: