Archivio per Gelmini

A Sassari danno la Laurea Honoris Causa a Gheddafi!

Posted in Politica with tags , , , , on maggio 26, 2009 by Maria Rubini

Ennesimo segnale sinistro della gestione di Mariastella Gelmini sull’Università che si fa usare per fini politici del governo.

L’Università di Sassari infatti si presta a concedere una Laurea Honoris Causa niente di meno che a Muammar Al Gheddafi, fiammante amico di Silvio Berlusconi che lo definì “il campione della libertà” e alleato nella politica di respingimento dei migranti messa in atto dal Ministro degli Interni Roberto Maroni.

Particolarmente sinistra è la motivazione nelle parole del preside della Facoltà di Giurisprudenza, Giovanni Lobrano: “Il conferimento della laurea honoris causa al presidente Gheddafi da parte di una facoltà che si pone certamente in un contesto diverso da quelle islamico, contribuisce a un processo già in corso di dialogo e di conoscenza reciproca fra sistemi giuridici diversi ma convergenti nel Mediterraneo”.

In che senso Preside parla di “sistemi giuridici convergenti”? Che l’Italia si sta adeguando al sistema giuridico libico che solo nell’aprile 2008 ha mandato a morte otto persone? Nel comune trattamento indegno dei migranti? Nella discriminazione della donna? Nell’uso della tortura? Nel non riconoscimento del diritto d’asilo? Per quali di questi meriti concedete una LHC a Gheddafi?

E’ evidente che l’Università di Sassari si presti agli interessi politici romani mostrando in sedicesimo il potenziale distruttivo della Riforma Gelmini che sta per arrivare in parlamento.

http://www.gennarocarotenuto.it

Il programma della Sinistra Europea

Posted in Politica, Rifondazione with tags , , , , , , , on marzo 9, 2009 by Maria Rubini

«Stiamo lavorando per un accordo di tutta la sinistra radicale e comunista, per una lista unitaria tra Rifondazione, il Pdci, Sinistra critica e gli altri movimenti. Non si può fare invece una lista così slavata da non sapere dove andrà in Europa o da non avere contenuti chiari. Ad esempio i socialisti in questi anni hanno detto cose diverse dalle nostre». Prima di entrare al teatro Carcano di Milano, che ospitava l’iniziativa di Rifondazione per presentare il programma della Sinistra europea, Paolo Ferrero invia un messaggio – via agenzie – all’assemblea di Firenze. Poi, dal palco, spiegherà meglio, dirà che va bene una lista unitaria delle sinistre alle europee ma che vada nel Gue, il gruppo unitario della sinistra alternativa, «non col compagno Craxi, e che realizzò quell’unità con la rinuncia ai simboli del movimento operaio. Non basta dirsi di sinistra in Italia e poi votare la Bolkestein a Strasburgo». Continua a leggere

8 marzo: niente da festeggiare molto per cui lottare

Posted in Politica, Quelle che scassano with tags , , , , , , , , , on marzo 5, 2009 by Maria Rubini

Il capitalismo è ormai da tempo in una crisi strutturale che investe tutte le sfere: dell’economia, della politica e dei rapporti sociali. Gli attacchi durissimi, accentuati dalla presenza della crisi, alle conquiste sociali ed economiche delle/dei lavoratrici/lavoratori stanno avendo conseguenze pesantissime su tutti ma soprattutto sulle donne.

Proprio in questa fase di crisi, emerge in maniera sempre più evidente una vera e propria femminilizzazione della povertà: le donne sono i primi soggetti che vengono espulsi dalla produzione, sono quelle che, essendo impiegate principalmente in lavori precari, ancora meno degli altri lavoratori riescono a godere dei cosiddetti ammortizzatori sociali il che le colloca in una posizione di subalternità nei confronti dell’uomo e dello Stato. Continua a leggere

Che figuraccia Maria Stella Gelmini

Posted in Politica with tags , , , on dicembre 13, 2008 by Maria Rubini

Sembra, si rumoreggia, si dice in giro, che del maestro unico, della chiusura delle scuole disagiate, dell’aumento degli alunni per classe e di tutte le altre boiate non se ne faccia più niente, per un anno almeno e poi chissà.

Sembra, si rumoreggia, si dice in giro che il maestro unico diventerà a richiesta, come i funghi o il prosciutto sulla pizza al taglio.

Sembra, si rumoreggia, si dice in giro, che a Mariastella Gelmini sia stato detto di mettersi lì in un angolo a giocare col Cavaliere e lasciar fare i grandi.

Vedremo, incrociamo le dita, perché sarebbe un bene per la scuola italiana. Lasciateci però levare due sassolini da una tonnellata l’uno dalle scarpe:

1) Il “governo del fare” dovrebbe sotterrarsi. La consecutio normale delle cose infatti è completamente ribaltata ed è diventata:

a) si approva un decreto legge in 30 secondi o in nove minuti.

b) si converte in legge, possibilmente con voto di fiducia, perché si sa, con questa opposizione non si può avere a che fare.

c) mesi dopo si convocano le parti sociali e si comincia a discutere da zero sospendendo l’entrata in vigore di quella che nel frattempo è legge dello Stato.

2) Tutti quelli che hanno difeso a spada tratta il maestro unico e tutto il resto, dovrebbero andare a incatenarsi in Viale Trastevere ed entrare in sciopero della fame e della sete. Se fossero persone serie. Se vivessimo in un paese serio.

Gennaro Carotenuto

Studenti in lotta

Posted in Politica, Società with tags , , , , , on dicembre 7, 2008 by Maria Rubini

Ricevo e Pubblico

RILANCIAMO LA LOTTA AD OLTRANZA FINO AL RITIRO DI TUTTI I PROVVEDIMENTI SULLA SCUOLA!

INTERVENIAMO IN TUTTE LE MOBILITAZIONI E ASSEMBLEE STUDENTESCHE CON QUESTE PAROLE D’ORDINE, PER COSTRUIRE UN COORDINAMENTO NAZIONALE DELLE LOTTE!

SOLO LA LOTTA PAGA, ORGANIZZIAMOCI!

APPELLO A TUTTE LE REALTÀ STUDENTESCHE IN LOTTA

Costruiamo un coordinamento nazionale delle lotte studentesche

In tutta Italia sono sorti, in questi mesi, importanti momenti di lotta contro il massacro dell’istruzione pubblica: da decenni il nostro Paese non conosceva un’ondata di lotta di tali dimensioni.

Continua a leggere

Cavalcando l’ Onda

Posted in Società with tags , , , , on novembre 14, 2008 by Maria Rubini

Oggi grande manifestazione. Aspettando il resoconto della mobilitazione, vi consiglio vivamente questo video che ho trovato esilarante nel blog del compango Maurizio Spezzali in cui troverete anche il post che condivido in toto su Genova G8.

9 minuti da non perdere

Fidatevi 🙂

Squadrismo, regime e movimento

Posted in Politica, Società with tags , , , , , , , , on ottobre 30, 2008 by Maria Rubini

Squadrismo, regime e movimento

di Gennaro Carotenuto

Siamo alle spranghe tricolori. “Voi a colpi di decreti legge, noi a colpi di spranga”, potrebbe essere lo slogan dei neofascisti ruota di scorta del governo.

Tutti i distinguo, i non siamo negli anni ‘20, i la nostra è una democrazia matura, i siamo un paese dell’Unione Europea, tutte le riflessioni che ci siamo sbrodolati addosso per 14 anni sull’irripetibilità del ventennio, sulla diversità di condizioni, si sciolgono di fronte ad un camion di neofascisti che scendono con le spranghe tricolori e menano a manca e… a manca mentre la polizia guarda altrove.

Continua a leggere

Questi non hanno capito niente

Posted in Politica, Rifondazione with tags , , , on ottobre 29, 2008 by Maria Rubini

Comunicato Dipartimento Nazionale Scuola e Formazione Prc-Se

Alle 10:36 il Senato, incurante delle proteste che si sono sviluppate e dilagano in tutta Italia, approva, in via definitiva, la conversione in legge del decreto Gelmini sulla scuola con 162 voti a favore, 134 contrari e tre astenuti. Il provvedimento, approvato il 9 ottobre dalla Camera, non è stato modificato dai senatori e ora è legge. Con soli 25 voti di differenza (gli astenuti al Senato sono considerati voti contrari) si da il via ad un progetto di Restaurazione che devasta la scuola pubblica della Costituzione. Continueremo con le proteste e continueremo ad informare i cittadini dello scempio che si sta compiendo con atti di forza senza alcuna discussione democratica nel Paese. Utilizzeremo tutti gli strumenti possibili per far sì che questo decreto non trovi alcuna applicazione nelle scuole, così come già accaduto per le controriforme Moratti. Lanciamo subito una raccolta di firme per l’abrogazione del decreto Gelmini senza abbandonare il terreno della lotta nelle scuole e nelle università.

Gennaro Loffredo
Resp. Naz. Scuola e  Formazione
Prc

Sabato 25 ottobre il PRC organizza una giornata di mobilitazione contro il carovita con presidi e volantinaggi in 100 piazze

Posted in Politica, Rifondazione with tags , , , , on ottobre 24, 2008 by Maria Rubini

Il 25 ottobre a Roma ci sarà una manifestazione di popolo organizzata dal Partito Democratico a cui parteciperà l’Italia dei Valori; sarà cioè una manifestazione dell’opposizione parlamentare al governo Berlusconi. Faccio i miei auguri affinché sia una grande manifestazione di popolo. Non dimentico però che questa manifestazione è convocata contro il governo ma nulla dice riguardo al vero ispiratore delle politiche del governo e cioè la Confindustria. Per questo in altre piazza ci sarà Rifondazione Comunista, che ritiene necessario costruire una opposizione contro il governo ma anche contro i padroni e – quando serve – contro le politiche vaticane. Per costruire questa opposizione di sinistra, che non litiga con il governo il sabato per accordarsi con Confindustria il lunedì, saremo presenti tra la gente sabato 25, come lo siamo stati con le grandi manifestazioni nazionali del 10 e del 17 ottobre, organizzate dalla sinistra e dal sindacalismo di base. Di spazi per l’opposizione, purtroppo, in questo Paese ce n’è anche troppi. Nell’ambito della mobilitazione che il Prc organizza in più di cento piazze italiane sul tema del carovita, volantinando e distribuendo circa 10.000 kg di pane al prezzo politico di un euro al kg, il segretario di Rifondazione comunista Paolo Ferrero parteciperà – dalle h 11 alle h 11.30 – al gazebo che è stato organizzato a Roma, dalla locale sezione del Prc, in via Andrea Doria, angolo Ruggero di Lauria, nei pressi del popolare mercato di Trionfale. Ferrero distribuirà a sua volta il pane e saluterà i compagni e le compagne di Rifondazione Comunista che da mesi, assieme ad Action e altre realtà della sinistra diffusa come i Gap (Gruppi di acquisto popolare), è impegnato tutti i sabato mattina per sensibilizzare le forze politiche e lo stesso governo a intervenire con decisione sul tema del carovita attraverso l’istituzione di un prezzo politico per tutti i generi di prima necessità.

Continua a leggere

I saggi consigli di nonno Cossiga

Posted in Politica with tags , , on ottobre 23, 2008 by Maria Rubini

Vi propongo un’intervista di Cossiga su “la Nazione” ( in altre regioni “Il giorno” o “il resto del Carlino” ). Tolgo i commenti perchè non è il caso di commentare. Ve la propongo e basta.

Presidente Cossiga, pensa che minacciando l’uso della forza pubblica contro gli studenti Berlusconi abbia esagerato?
«Dipende, se ritiene d’essere il presidente del Consiglio di uno Stato forte, no, ha fatto benissimo. Ma poiché è l’Italia è uno Stato debole, e all’opposizione non c’è il granitito Pci ma l’evanescente Pd, temo che alle parole non seguiranno i fatti e che quindi Berlusconi farà quantomeno una figuraccia».

Continua a leggere